Cosa vedere a Toledo, città imperiale

Home / Cosa vedere a Toledo, città imperiale
cosa vedere a Toledo

Hola e benvenuto a Spagnatour, il blog sulla Spagna più completo della web.

Un sito scritto da me, una spagnola nata a Granada, diplomata in Turismo e con la certificazione ufficiale di Guida Turistica.

Immagino che stai pianificando la tua visita alla capitale Spagnola e ti piacerebbe conoscere i suoi dintorni, giusto? benissimo, perché cosa vedere a Toledo è la risposta alle tue domande.

Toledo, una delle città più belle e carismatiche di tutta la Spagna si trova nella regione di Castiglia la Mancia, nel centro della Spagna a solo 75km da Madrid.

Prendendo il treno d’alta velocità nella stazione centrale di Atocha nella capitale, in mezz’ora sarai a destinazione, ragione per la quale quasi tutti quelli che soggiornano a Madrid, scelgono di visitare Toledo.

Conosciuta come Città Imperiale, dato che fu sete della corte del imperio durante il regno di Carlos I , Toledo non solo fu residenza dei Re ma anche di importanti personalità come El Greco chi abitò qui fino alla sua morte.

Con poco più di 83.000 abitanti (datti dal 2015) e situata su una collina a 100 metri di altezza circondata dal fiume Tago, la bellezza di Toledo è palpabile sin dal momento in cui la vedi da lontano.

cosa vedere a Toledo

 

E tanto è così che L’UNESCO nel 1986 dichiarò il centro storico della città Patrimonio dell’Umanità.

A Toledo ci sono una ventina di chiese e altrettanti monumenti, ma ovviamente qui non posso scriverli tutti, ma si quelli più importanti.

Storia e Clima di Toledo

Come affermo in ogni mio articolo, la vera differenza tra un semplice vacanziero e un vero viaggiatore è data dal fatto che quest’ultimo, prima di partire, si informa circa la storia e le tradizioni del posto così da godere maggiormente del viaggio.

La storia di Toledo è molto affascinante perché, come è successo in Andalusia, qui passarono numerosi popoli: celti, romani, musulmani, ebrei e per ultimo cristiani.

Questa ricchezza storica ha reso possibile l’atmosfera di magia e peculiarità che si sente quando si passeggia per le stradine di Toledo.

La storia della città inizia dall’età di bronzo quando Toledo era abitata da una tribù celta preromanica chiamata Carpetano.

Nel 193 a.C arrivò l’Impero Romano lasciando la sua impronta indelebile in grandi opere come l’acquedotto (di cui sono rimaste soltanto le basi) e il circo.

Nel 411 ci furono una serie di invasioni germaniche trasformando Toledo in capitale del regno Visigoto.

Con l’arrivo dei musulmani, nel 711, il regno Visigoto terminò e Toledo venne inglobata dal regno arabo fino al 1085 quando il Re Alfonso VI prese la città trasformandola nella sede dei Re Cattolici.

Durante il regno cristiano, Toledo gode di una situazione privilegiata fino a quando la Corte venne spostata a Madrid.

Ai giorni nostri, Toledo è la capitale della provincia di Castiglia La Mancha: anche se la base della sua economia è sempre stata l’industria del metallurgico con la produzione di spade e coltelli, oggi l’economia è incentrata sul turismo.

Per quanto riguarda il clima, Toledo come quasi il resto della Penisola Iberica ha degli inverni freddi con temperature che spesso scendono a sotto zero ed estati calde, con temperature alte che raggiungono i 40°C.

Le piogge si concentrano normalmente durante la primavera e la fine di autunno.

Nel 2007 Toledo con 3040 ore di sole fu la città più soleggiata di tutta la Spagna.

Legge anche: cosa vedere in Andalusia 

Cosa vedere a Toledo: i principali monumenti

Per vedere bene Toledo, cioè visitando i suoi monumenti più importanti e prendendo del tempo per godere al meglio tutto quello che questa città ci offre, non basta una giornata soltanto.

Sarebbe meglio dedicare alla visita di Toledo almeno un weekend, ma se il vostro tempo è limitato, no pasa nada!

Vi scriverò comunque le principali attrazioni da non perdere assolutamente visitabili in un giorno solo.

Cominciamo il nostro tour per la città di Toledo visitando il suo monumento più maestoso: La Cattedrale di Santa Maria de Toledo.

Costruita nel XIII secolo, la cattedrale è uno dei migliori esempi del Gotico Spagnolo.

Altamente influenzata dal gotico francese, la porta nord del tempio è ispirata direttamente dalla famosa Notre Dame di Parigi.

E’ una delle cattedrale più maestose di tutto il paese e il suo interno più che una chiesa sembra un museo, specialmente nella sacristia dove si trovano dei dipinti famosi del Greco, Caravaggio, Tiziano, Rubens… ecc.

Per gli amanti dell’arte è un vero paradiso in terra.

Tra i quadri più famosi, citiamo la Spoliazione di Cristo di El Greco.

L’entrata alla cattedrale è gratuita, mentre la visita alla sacrestia dove sono esposti le opere sopra citate è a pagamento (8 Euro).

Vicino alla cattedrale, 5 minuti a piedi, si trova un’altra chiesa, la chiesa di Santo Tomé, in stile Mudejar del XIV secolo.

Molto famosa perché al suo interno si trova l’opera maestra del Greco: La sepoltura del Conte di Orgaz.

Il costo del biglietto è di 2.50Euro + 1Euro per l’audio guida.

Dalla chiesa di Santo Tomé, passando per la Plaza del Conde, si arriva al quartiere ebraico chiamato La Juderia, quartiere caratteristico e molto bello, con i suo vicoli irregolari e stretti e con le mattonelle colorate sui muri.

Una passeggiata per questo quartiere è obbligatoria, qui molti ristoranti della zona offrono la cucina Kosher.

In questo quartiere pure si trova La Casa – Museo del Greco. 

In realtà in questa casa non abitò l’artista in vita, ma il cortile interno, il giardino e la casa stessa sono molto belli.

Qui troverai esposti tutti i dipinti dell’artista: se hai un solo giorno per vedere Toledo magari non la visiterai, ma se ami l’arte non devi assolutamente perderla.

A pochi metri da questa casa, si trova la Sinagoga del Tránsito, una delle poche sinagoghe rimaste in Spagna e che rappresenta le convivenze delle tre culture che hanno giocato un ruolo determinante nella storia della città.

Infatti, il museo sefardita situato al suo interno è di grande valore storico, qui si mostra la cultura degli ebrei spagnoli che nel 1492 vennero espulsi dai Re Cattolici.

La sinagoga è in stile gotico con delle decorazione in stile islamico, realizzate con lo stucco.

Il soffitto in legno intagliato ti lascerà con la bocca aperta. Ricorda moltissimo la decorazione della moschea di Cordoba.

Legge anche cosa vedere a Cordoba

Un’altra sinagoga da visitare, situata nello stesso quartiere, è La sinagoga di Santa Maria la Blanca. 

cosa vedere a Toledo

Costruita nel XIII secolo, diventa chiesa due secoli dopo.

Anche questa in stile mudejar, è uno dei monumenti che devono essere visitati assolutamente, ma attenzione, chiude prima delle altre attrazioni di Toledo (17.45 pm Ottobre a Febbraio e alle 18.45 il resto dell’anno, ma la biglietteria chiude mezz’ora prima)

Il consiglio è quello di visitarla il prima possibile. Il biglietto costa 2.50 Euro

Anche se può sembrare strano, vicino a questa bellissima sinagoga, sempre nel quartiere ebraico, si trova uno dei monumenti più importanti di Toledo: El Monasterio de San Juan de los Reyes. 

Questo monastero, costruito nel XV secolo, è di immensa importanza visto che la sua costruzione fu ordinata dai Re Cattolici pensando alla loro sepoltura, anche se poi i loro resti furono sepolti nella Cappella Reale di Granada.

Legge anche cosa vedere a Granada

Una delle caratteristiche peculiari di questo monastero sono le sue pareti esterne dove sono conservate le catene degli schiavi liberati da Ferdinando il Cattolico.

Anche questa attrazione prevede un biglietto per la visita di 2.50Euro.

Dal monastero si potrebbe continuare con una passeggiata per il Paseo de Recadero fino alla Puerta Antigua di Bisagra, cioè La Porta Antica di Bisagra, che fu la prima porta di accesso alla città di Toledo (anche se oggi da accesso al centro storico).

Come parte finale del nostro itinerario, lascerei il grandioso Alcazar de Toledo, una fortezza sulle rocce, situata nella parta più alta della città e che attualmente è la sede del museo del esercito.

La vista dall’Alcazar è considerata una delle migliori di tutta Toledo.

Ricorda, l’Alcazar chiude alle 5 del pomeriggio e la biglietteria chiude mezz’ora prima della chiusura del museo.

Per arrivare al’Alcazar ti consiglio di passare per la Plaza de Zocodover, il centro nevralgico di Toledo e punto di riferimento sia per i suoi abitanti sia per i turisti che la visitano.

Sin dall’epoca Romana è stata la piazza più emblematica, scenario dei momenti più importanti della città. Oggi si trova circondata da bar, ristoranti, negozi… con una atmosfera accogliente e bellissima… in poche parole: una piazza da visitare!

Dopo aver camminato per tutta Toledo e aver visitato i posti più belli, non c’è niente di meglio che fermarsi per una bella cena per concludere bene la giornata.

Toledo è una città meravigliosa, studiane la storia così da gustare al massimo la tua vacanza.

Cosa mangiare a Toledo

La gastronomia di Toledo si basa fondamentalmente nella cacciagione, dove la pernice ha un ruolo molto importante e infatti uno dei piatti più tipici a Toledo è la Pernice Stufato.

Las carcamusas è un altro piatto tipico della città.

Si tratta di carne di vitello servito con delle verdure a modo di ragù.

Ma ricordiamoci che Toledo forma parte della Castiglia La Mancia, dove il formaggio stagionato, chiamato Manchego è il vero protagonista.

Ma se Toledo è famosa in tutta la Spagna, non è soltanto per la sua carne o il suo formaggio, ma anche per il suo marzapane.

cosa mangiare a Toledo

A Toledo ci sono migliaia di negozi dove comprare il marzapane, ma forse il posto più emblematico dove acquistare questa tipicità è uno dei tanti conventi delle suore di clausura.

Forse ti starai chiedendo: come fanno le suore di clausura a vendere questo prodotto al pubblico se loro non possono esser viste, giusto?

E non ti sei sbagliato, perché anche se lo compri direttamente da loro, non le vedrai mai perché loro passano i dolcetti scatolati attraverso una porta come questa dell’immagine: cosa vedere a Toledo

 

Quindi loro lasciano la scatola li dentro e lo girano verso te e dopo tu devi fare lo steso con i soldi. Potrai parlare e salutare ma mai vederle.

Io non so se il motivo è perché sono fatti proprio dalle suore di clausura, ma i marzapani di Toledo…. sono celestiali!!!!

Per quanto riguarda i ristoranti, Toledo è piena di piccoli ristorantini dove servono del cibo eccezionale.

Nel centro storico sono situati i migliori della città…. e qualcuno come L’Abadia non solo ha un’ottima cucina ma è anche bellissimo perché situato nelle grotte e cisterne di un’antica casa del XVI secolo.

Cosa vedere a Toledo: considerazioni finali

Come ho già detto all’inizio, molta gente visita Toledo in un giorno come parte della visita alla capitale spagnola, visto che Madrid dista solo mezz’ora di treno.

Non è sbagliato, ma ovviamente se disponi di almeno due giorni sarebbe molto meglio per due ragioni: prima perché molti monumenti chiudono presto la sera e quindi rischi di non vederli tutti.

Secondo perché una delle attrazioni più interessanti e famosa di Toledo è il suo Tour di Notte della città sotterranea.

Comunque sia, Toledo è una città imperdibile nel tuo tour per la Spagna, quindi… smettila di pensare e prenota la tua prossima vacanza nella città imperiale.

E ricordarti di assaggiare il marzapane e prendere una piccola spada di Toledo, anche quelle usate per aprire la posta, a modo di souvenir.

Spero l’articolo ti sia piaciuto, aiutami a condividere lo spirito di Spagnatour.

Gracias y hasta pronto!

Marta 🙂

6 thoughts on “Cosa vedere a Toledo, città imperiale”

  1. Ciao Marta
    Ho trovato molto interessante il tuo blog e mi chiedevo ,visto che sai parlare in italiano ,se puoi fare alla mia famiglia ( n°2 adulti n°2 bambini anni 12 ) da guida per la città di Toledo
    Ciao Fam.Milan

    1. Ciao Michele,
      sono contenta ti sia piaciuto il mio blog 🙂
      Per quanto riguarda la visita a Toledo, quando vorresti andare?
      Grazie mille!
      Marta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.