Cosa vedere ad Alicante, la città del Torrone

Bienvenido a Spagnatour, il blog sulla Spagna per gli italiani scritto da me, una spagnola nata a Granada (Andalusia).

Sono una guida ufficiale turistica che ama profondamente il suo  paese e vorrei mostrartelo nel modo migliore.

In questo articolo su cosa vedere ad Alicante ti scriverò le principale attrazioni e i luoghi più interessanti per fare della tua visita un viaggio speciale.

Lo spirito di Spagnatour è quello di conoscere i posti meno turistici mostrando il lato più autentico e sconosciuto del paese.

Detto questo…. cominciamo la nostra visita virtuale alla città di Alicante! (Alacant in Valenziano).

cosa vedere ad alicante

Alicante infatti fa parte della regione di Valencia al sud-est della Spagna.

Una città dedicata principalmente al turismo e al settore servizi.

Non è soltanto famosa per le sue spiagge selvagge ma anche per il suo gelato e sopratutto per il suo torrone.

Infatti quando visiti Alicante, ti consiglio di visitare il vicino paese di Jijona e la fabbrica di questo delizioso prodotto.

Grazie alla sua posizione, il suo clima e ai suoi servizi Alicante è sempre stata una delle destinazioni favorite di molti stranieri, e non solo.

Vuoi scoprire il perché?

Bene, allora continua a legge questo articolo su cosa vedere ad Alicante.

Storia e clima di Alicante

Come accadde a tutta la Penisola Iberica, Alicante fu abitata da Fenici, Greci, Romani ed Arabi fino alla riconquista da parte dei Re Cattolici.

La sua posizione strategica affacciata al Mar Mediterraneo ha fatto di Alicante una città attraente a tutti i popoli del passato.

L’impronta lasciata da ogni cultura è stata molto forte, non solamente nell’architettura ma anche nella natura.

A mezz’ora di Alicante, nella città di Elche, si trova infatti il palmeto più grande di tutta l’Europa con più di 500.000 palme portate dagli antichi cartaginesi.

Oggi questo palmeto è stato dichiarato patrimonio dell’umanità per l’UNESCO nel 2000.

Il clima di Alicante è un clima mediterraneo secco.

La temperatura media annua è di 18°C, con Gennaio il mese più freddo con una media di 12°C e il mese più caldo Agosto con una media di 26°C.  Ma attento, in piena estate le temperature superano tranquillamente i 40°.

La pioggia si concentra nei mesi di Settembre ed Ottobre.

Come arrivare ad Alicante

Alicante ha un aeroporto internazionale con voli diretti principalmente con Regno Unito, Europa del Nord e Russia.

Finalmente anche Ryanair ha deciso di creare voli diretti con l’Italia da Milano, Roma, Bergamo e Bologna.

Nel caso volassi a Madrid, c’e un treno di alta velocità (AVE) che comunica Madrid- Alicante in poco più di 2h.

Per ulteriori informazione clicca qui.

Cosa vedere ad Alicante: Le principali attrazioni

1. Castello di Santa Barbara: è un castello che si trova sul monte Benacantil nel centro della città.

Una posizione di enorme valore strategico già che dal castello si vede tutta la bai di Alicante fino all’isola di Tabarca.

cosa vedere ad alicante

E’ una grande fortezza araba che fu strappata agli invasori arabi per Alfonso di Castiglia il giorno della festività di Santa Barbara, motivo del suo nome attuale.

L’immagine della roccia assomiglia ad un volto e secondo la leggenda si tratta della faccia del re arabo che abitava il castello.

Si può accedere a piedi, in macchina, pulmino o da un ascensore direttamente dalla spiaggia del Postiguet.

Se lo fai a piedi, dovrai attraversare uno dei quartieri più belli e caratteristici di Alicante, El barrio de Santa Cruz. 

Vicoli stretti circondati da case tipiche pitturate di bianco con delle

piante nella facciata. In questo quartiere si trova anche il comune della città.

luoghi di interesse alicante

 

2. Cattedrale di San Nicola di Bari: 

monumenti da vedere ad alicante

La cattedrale è stata costruita nel 1600 in stile rinascimentale sui resti di una moschea.

La sua facciata barocca risalta la sua cupola azzurra. 

Si trova nel centro storico della città, nella piazza dell’Abad Penalva,circondata da terrazze e piccoli ristoranti.

La visita alla cattedrale, a differenza della maggior parte delle cattedrale di Spagna, è gratuita.

 

3. Basilica di Santa Maria: E’ la chiesa più antica della città, costruita nel 15° secolo sempre su un’antica moschea.

Si trova nel centro storico della città, dista soltanto 5 minuti dalla cattedrale ed è lo scenario scelto per la maggior parte delle coppie per sposarsi.

 

cosa visitare in alicante 4. Explanada de España “paseo de las olas“: con più di 6 milioni di pezzi di ceramica in forma di onde blu, bianche e rosse, questo corso circondato di palme è il centro nevralgico della città.

Si trova sotto il castello, in parallelo al lungo mare ed è pieno di piccole terrazze, bancarelle e posti dove comprare il miglior torrone artigianale.

 

5. Mercato centrale di Alicante: il posto ideale si vuoi comprare dei prodotti tipici come il torrone, e assaggiare delle buone tapas in uno dei suoi bar che si trovano all’interno.

E’ aperto da lunedì a sabato soltanto la mattina dalle 7.00 h alle 14.30 h.

6. Piazza delle Stelle: La piazza più centrica della città dove si svolgono gli eventi più importanti.

Il suo nome viene dato dalle 4 stelle che ci sono nella parte più alta della fontana della piazza.

E’ il posto ideale per bere qualcosa specialmente la sera.

luoghi di interesse alicante

7. Porto di Alicante: Si tratta del porto sportivo della città. Pieno di barche e yachts di tutti i tipi è il luogo perfetto per una passeggiata la sera.

Circondato da bar e ristoranti, il più bello e senz’ombra di dubbio quello che si trova all’interno di una nave del 18 secolo.

 

 

 

8. L’isola di Tabarca: l’unica isola abitata (60 persone) della provincia di Valencia.

Una riserva marina dove poter fare delle immersioni.

L’isola è un piccolo borgo di pescatori, pieno di ristorantini di pesce. C’e anche un piccolo museo dove si racconta la vita dei marinai.

Si trova a un’ora in barca dal porto della città e il costo del biglietto è di 19€ ritorno.

Se invece ti trovi a Santa Pola (una delle spiagge di Alicante) il tragitto è soltanto di 15 minuti e il prezzo di 15€.

cosa vedere ad alicante 9. Museo delle fogatte: la regione di Valencia è famosa in tutto il mondo per la sua tradizione delle fogatte e le fallas (figure giganti create in cartone che finiscono bruciate in un fuoco dove partecipano tutti i cittadini).

Alicante non poteva essere diversamente infatti condivide questa tradizione con Valencia, esponendo in un museo la storia e figure di anni precedenti che ci sono salvate del fuoco.

Il museo si trova nel centro della città, vicino al mercato centrale.

Legge anche cosa vedere a Valencia

10. Parco dell’Ereta: il parco più grande della città, situato sotto il castello di Santa Barbara dove poter godere di una bellissima vista della città.

Ci sono tutti i tipi di servizi e zone per passeggiare, giocare e incluso fare un picnic. Il luogo perfetto per fare una fermata se sali a piedi al castello.

Nel parco si trova anche un bel ristorante che offre una panoramica eccezionale.

Cosa vedere ad Alicante: Le 10 migliore spiagge

Tra tutte le cose da vedere ad Alicante, le spiagge sono un forte richiamo da parte di tutti, spagnoli e non solo.

Ad Alicante c’è l’imbarazzo della scelta, dalla spiaggia di città, alla spiaggia vergine ed isolata fino all’isola paradisiaca. La maggior parte di loro, possiedono la bandiera blu.

De Nord a Sud le spiagge di Alicante sono:

1. San Juan: una delle spiagge più famosa di tutte. Si trova a 7 chilometri dal centro di Alicante, e si può arrivare facilmente in bus.

E’ una spiaggia urbana dove non manca nessun servizio, però se quello che cercate è tranquillità e privacy, forse non è l’ideale.

spiagge di alicante

2. La Almadraba: con molo e club nautico, è una delle spiagge di moda.

3. Cabo de la Huerta

4. La Albufereta

5. El postiguet: spiaggia urbana di Alicante. Davanti al Castello di Santa Barbara è la spiaggia favorita di tutti alicantini.

6. Agua Amarga: la spiaggia conosciuta come la “doggy-beach” unica in europa, per accogliere i cani e mascotte.

7. El Saladar: nel pasato era una zona di saline, di alto interesse medioambientale. Oggi, uno degli stremi della spiaggia è nudista.

8. Santa Pola: Spiaggia accanto alle saline per cui l’acqua qui è doppiamente salata. Una peculiarità di questa spiaggia è il fatto di non essere profonda, ideale per famiglie con bambini.

spiagge di alicante9. Los Arenales del Sol: spiaggia vergine di dune bianche dove i scarafaggi corrono ovunque.

E’ la spiaggia più isolata dove non ci sono né palazzi, né strutture… infatti, l’unico bar di spiaggia che si trova è una piccola capanna in legno con un generatore per l’elettricità.

E’ senz’ombra di dubbio la miglior spiaggia per rilassarsi.

Anche qui c’e una zona interamente nudista.

10. L’isola di Tabarca: essendo parte di una riserva naturale, puoi immaginare la bellezza e la cura delle sue spiagge. I suoi fondali marini sono magnifici  per cui l’immersione qui sono tassative.

spiagge di alicante

Dopo una intera giornata al mare, il mio consiglio è di uscire a prendere delle tapas o a cena fuori, e la miglior zona in città è La Rambla de Mendez Nuñez. Una strada piena di bar, ristoranti e locali di musica nel centro storico che ti offre tutto e di più per avere una bellissima serata.

 Cosa vedere ad Alicante: considerazioni finali

Spero che questo giro per Alicante e le sue spiagge ti sia piaciuto e ti abbia aiutato a pianificare meglio la tua prossima visita in Spagna.

Se per caso ti stai chiedendo l’epoca migliore per visitare Alicante, il mio consiglio è quello di andare del 20-25 giugno perché durante questi giorni si festeggia le fogatte di San Giovanni.

L’intera città si fa coinvolgere in questa festività dove l’obiettivo è quello di bruciare le sculture in cartone al ritmo della mascletà.

Se hai bisogno di convincere al tuo amico di venire con te in Spagna… condividi l’articolo!!!

Gracias y hasta pronto!

Marta 🙂

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.