Cosa vedere nella Costa del Sol: il sud della Spagna continentale

Questo articolo parla di cosa vedere nella Costa del Sol, una delle zone più belle e rilassanti della Spagna.

Questo è Spagnatour, il blog sulla Spagna più completo della web.

Un sito scritto da me, una spagnola nata a Granada, diplomata in Turismo e con la certificazione ufficiale di Guida Turistica.

Se stai leggendo questo articolo, probabilmente stai pensando in una bella vacanza nel sud della Spagna, giusto?

Bene, perché a continuazione ti darò tutti i consigli necessari per poter visitare la Costa del Sol nel miglior dei modi.

Sempre dico che turista e viaggiatore non sono la stessa cosa.

Mentre il turista visita i posti più famosi ed affollati e normalmente finisce mangiando in un ristorante molto “internazionale” (dove la carta è scritta in diverse lingue), il viaggiatore è molto più coraggioso, scopre i posti più sperduti e più autentici, cerca la zona fuori dalla massa e quindi più veri.

La Costa de Sol deve il suo nome ai 300 giorni di sole all’anno e una temperatura media annua di 22°C.

Conta con 150 km di costa (da Gibilterra ad Almeria) e con una decina di rinomate località come:

  • Algeciras
  • Linea de la Concepión
  • Gibilterra
  • Estepona
  • Marbella
  • Fuengirola
  • Mijas
  • Benalmádena
  • Torremolinos
  • Málaga
  • Velez -Málaga
  • Nerja
  • Almuñecar
  • Motril
  • Adra
  • Roquetas de Mar
  • Almería

Il tempo ideale per visitare la Costa del Sol non dovrebbe essere inferiore ad una settimana, ma se non disponi di tutti questi giorni non preoccuparti, inizieremo i vari itinerari partendo da un solo weekend.

Sei pronto di partire alla scoperta della Costa del Sol?

Cosa Vedere nella Costa del Sol in 3 giorni

Visitare la Costa del Sol in 3 giorni solamente è altamente sconsigliato perché rischi di non assaporare la vera essenza del viaggio.

Tuttavia, se il problema tempo è un limite insormontabile, vediamo cosa potresti vedere nella Costa del Sol in 3 giorni.

Iniziare il nostro itinerario partendo da Malaga, città normalmente di arrivo dato che il suo aeroporto è uno dei più grandi di tutta la Spagna.

Dall’Italia partono aerei per Malaga tutte le settimane, dalle principale città come Roma, Bologna, Milano e Treviso.

Dall’aeroporto, il consiglio è quello di affittare un auto così da avere piena libertà di movimento ed ottimizzazione delle giornate.

Malaga è il capoluogo della omonima provincia e con i suoi 570.000 abitanti circa, è la sesta città più grande della Spagna. La visita di Malaga non ti può mancare perché è una città bellissima e molto gradevole.

Ho già scritto una guida dettagliata su cosa vedere a Malaga, segui il link per approfondire.

La visita alla città non ti deve occupare tutta la giornata, anzi, se arrivi all’aeroporto la mattina, la cosa migliore di fare è pranzare lì, una bella passeggiata per il centro storico e il lungo mare per dopo partire la sera presto o la mattina dopo per la tua prossima destinazione.

Arrivati a questo punto dovresti scegliere che parte della Costa del Sol vorresti visitare:

  1. Parte Ovest: Torremolinos, Fuengirola, Mijas e Marbella  (Marbella-Malaga 1h)
  2. Parte Est: Rincón de la Victoria, Velez Malaga, e Nerja, (Nerja-Malaga 1h)
  3. Mix di tutto: Malaga-Nerja-Marbella-Mijas- Malaga (Marbella- Malaga 1h30)

Il fatto di creare 3 itinerari diversi ha l’obiettivo di rendere più facile gli spostamenti per avere il massimo tempo possibile per godersi la visita di ogni città, altrimenti si rischia di perdere tropo tempo in macchina vedendo il mare soltanto dal finestrino (devi considerare il traffico e il tempo che perderai ogni volta che fai il check-in e check-out dalle strutture ricettive).

Cosa vedere nella Costa del Sol: zona del Ovest

Torremolinos: A solo 13km da Malaga, Torremolinos è famosa non solo per le sue spiagge e i suoi chiringuitos, cioè bar di spiaggia dove mangiare pesce fresco, ma anche per il suo centro storico.

La strada di San Miguel è il centro nevralgico della città con innumerevole negozi e bar tipici. Anche la chiesa dello stesso nome è uno dei monumenti principali.

Nel centro storico, nella strada Danza Invisible, si trova un piccolo bar storico, La Pepa, molto caratteristico e specializzato in pesce appena pescato.

Per quanto riguarda le spiagge (7 km di litorale), la Carihuela e il Bajondillo sono le più affollate dato che si trovano vicino al centro città.

Un’attrazione interessante da visitare è il Museo del Tatuaggio, unico in tutta la Spagna.

Fuengirola: con 775 525 abitanti (dati del 2015) è la quinta città più grande della provincia.

Famosa per le sue spiagge (nel 2009 ha vinto la bandiera blu)  e per il suo parco di animali Bioparc. 

A modo di zoo, si tratta di un parco interamente dedicato alla conservazione di animali tropicali adattati alla giungla, provenienti principalmente da Asia, Africa e le isole del Indo-Pacifico.

Il prezzo del biglietto per il parco è di 19.90€ ed esiste la possibilità di avere delle visite guidate (sotto prenotazione)

Se visiti Fuengirola alla fine di Aprile (dal 28 al 2 di Maggio) ci sarà la Fiera Internazionale dei Popoli dove ci rappresentano diverse culture di tutto il mondo avendo la possibilità di assaggiare i piatti della loro cucina e assistere ad un spettacolo di danza.

Se invece la visiti nel mese di Luglio, troverai il Festival della musica e la danza nel Castello Sohail, il monumento principale della città.

Mijas: Avete mai sentito parlare dei Burrotaxis? 

Perché se Mijas è così famosa in tutto il mondo non è per le sue spiagge che sono altrettanto belle, ma per il suo mezzo di trasporto più caratteristico: i burrotaxis, cioè carri trainati dagli asini.

cosa vedere nella costa del sol

Questo peculiare mezzo di trasporto nacque negli anni 50 quando i lavoratori ritornavano a casa dal lavoro usando gli asini appunto: da qui nacque la tradizione.

Ci sono 61 burrotaxi in totale (13 hanno il carretto e 48 soltanto la sedia)

Un monumento molto bello e caratteristico del paese è La Ermita de la Virgen de la Peñacioè un piccolo eremo costruito in pietra del XVI secolo dove al suo interno si trova la patrona di Mijas.

L’ingresso è gratuito e la vista dal balcone è molto bella.

Il paese di Mijas si trova su una collina, con tutte le case pitturate di bianco è l’immagine tipica di un paese andaluso.

Per andare al mare si deve prendere la macchina e attraversare la superstrada.

Marbella: bene, non ti chiederò se hai mai sentito parlare di questa città… perché è come parlare di Rimini sulla riviera romagnola.

Marbella con quasi 140.000 abitanti (datti del 2015) è la seconda città più grande della provincia di Malaga e l’ottava più grande di tutta l’Andalusia.

E’ mondialmente conosciuta come la città per eccellenza di tutta la Costa del Sol e una delle città più turistiche di tutta la Spagna grazie al suo porto sportivo di lusso Puerto Banúsche conta con delle istallazioni più innovative, negozi, ristoranti, bars… più belli e lussuosi frequentati dai benestanti di tutto il mondo.

Il porto si trova a 4 km da Marbella, collegati entrambi per la Milla de Oro, cioè il quartiere dove si trovano le ville più lussuose, gli alberghi più emblematici e anche il palazzo del Re Arabo Fahd.

Ritornando alla città di Marbella, il mio consiglio è di fare una passeggiata per il centro storico visitando la sua Plaza de los Naranjos, cioè la sua piazza degli aranci, esempio dell’architettura rinascimentale dell’epoca cristiana e dove ci sono il comune (antica casa dei Re Cattolici) e la chiesa Nuestra Señora de la Encarnación.

Dietro alla piazza, si trova il tempio più antico della città, la Ermita de Santiago, cioè un piccolo eremo costruito dopo la conquista della città da parte dei Re Cattolici.

cosa vedere nella costa del sol

Per quanto riguarda le spiagge, Marbella ha 27 km di costa con 24 spiagge differenti.

Quelle di Porto Banús hanno vinto la bandiera blu e sono affollate di gente famosa.

Le spiaggie di Artola e Cabopino, si trovano nella zona protetta delle dune e sono delle poche spiagge nudiste della zona.

Nel centro di Marbella, la spiaggia del Faro e la spiaggia del Cable sono le più famose.

Cosa vedere nella Costa del Sol: zona dell’est

Nella parte est della provincia di Malaga, le principali città e spiagge da visitare sono:

Rincón de la Victoria: a soltanto 17 km da Malaga città, il Rincón de la Victoria è una cittadina di appena 43.000 abitanti molto bella, infatti dicono che è la città migliore dove vivere (il suo reddito pro capite è il più alto di tutta la provincia).

Per gli amanti degli immersioni, questa città offre delle grotte sottomarine tra le più belle della zona ed uniche in tutta l’Europa.

La grotta del tesoro è una delle più famose.

Per quanto riguarda la città, il mio consiglio è quello di farsi una passeggiata per il centro storico, per la piazza Antonio Estrada e magari pranzare in un chiringuito lungo mare.

cosa vedere nella costa del sol

Velez – Málaga: ha un totale di 25 km di costa e conta con 9 spiagge differenti tra cui sottolineo Torre del Mar e la spiaggia del Valle de Niza: quest’ultima a differenza di Torre del Mar è abbastanza sperduta e poco affollata.

Forse la fama di Velez Malaga proviene grazie alla citazione sul famoso libro della letteratura spagnola: Don Quijote, cioè Don Chisciotte della Mancia.

La città è situata su due colline, una in fronte all’altra. Su una delle colline si trova la fortezza e la chiesa di Santa Maria la Mayor. Sull’altra invece si trova una eremo, la Ermita de los Remedios. 

Nerja: Senza ombra di dubbio, Nerja è una delle cittadine più belle ed incantevoli di tutta la provincia di Malaga e della Spagna intera.

Famosa per le sue piccole calette, le sue grotte e per essere lo scenario della fiction più vista degli anni 80 (Verano Azul), questa cittadina di 23.000 abitanti era un piccolo paese di pescatori che piano piano grazie al turismo è diventata una meta obbligata nella Costa del Sol.

costa vedere nella costa del sol

Molto simile in apparenza alla città di Positano, Nerja e anche famosa per i suoi piatti di pesce e la sua paella.

Ci sono migliaia di ristorantini dove poter assaggiare i piatti più autentici della città.

Una passeggiata per il Balcón de Europa, un balcone sulla scogliera, e le stradine strette e irregolari del centro storico, ti lascerà a bocca aperta.

Come ho già detto prima, Nerja è conosciuta anche per le sue grotte, dichiarate Monumento Storico-Artistico nel 1961, Bene di interesse Culturale e Patrimonio Storico Spagnolo nel 1985.

L’orario di visita è di 9.00 del mattino alle 15.00 di pomeriggio e il prezzo del biglietto è di 10€.

Forse perché è uno dei miei posti preferiti, ti consiglio di rimanere un intero giorno su questo vero paradiso malagueño.

Cosa Vedere nella Costa del Sol in 5 giorni

Visitare la Costa del Sol in 5 giorni è ottimo così da avere maggior tempo per godere ogni località visitata, potrai pernottare in più città così da conoscere il posto anche di notte.

In questo itinerario aggiungerei Benalmadena, nella parte Ovest della provincia, a soltanto 15km da Torremolinos.

Il motivo: per uscire la sera, Benalmadena ha dei posti fantastici come ad esempio il suo porto marittimo Puerto Marina. 

Li troverai i migliori ristoranti, cocktail bars… simile a Puerto Banús ma con prezzi molto più accessibili.

Cosa Vedere nella Costa del Sol in una settimana

Avere una settimana di tempo è l’ideale per poter visitare la Costa del Sol e le sue principali città.

In questo itinerario aggiungerei la città di Torrox, nella parte est della costa del sol (tra Malaga e Nerja).

E’ un’altra località molto caratteristica, che si trova tra una piccola collina dove tutte le case sono pitturate di bianco.

Se parli il tedesco e vuoi praticarlo, Torrox è la tua meta, visto che è la città della Costa del Sol con maggior numero di tedeschi.

Se hai un auto in affitto, è ancora meglio perché potrai spostarti tranquillamente da una città ad un’altra.

Se invece devi muoverti con i mezzi pubblici, io farei prima una parte della costa del sol (ad esempio la parte orientale) per poi spostarmi da Nerja a Marbella. Così facendo è più facile trovare il servizio di bus.

Comunque, se hai bisogno del bus, dai un’occhiata sulla pagina di Alsa dove troverai tutti gli orari e servizi tra le diverse città.

Cosa vedere nella costa del sol: considerazioni finali

Dopo questo lungo articolo su cosa vedere nella Costa del Sol, non ti resterà altro che prenotare il tuo prossimo viaggio verso questa parte dell’Andalusia.

Oltre alle visite alle principale attrazione turistiche, ai parchi e alle spiagge, ti consiglio di vivere questa vacanza al più pure stile spagnolo, cioè dopo pranzo una siesta lungo la spiaggia e la sera.. delle buone tapas e poi un classico spettacolo di Flamenco.

Ricorda che per noi andalusi il flamenco più che un spettacolo è una filosofia di vita.

Fortemente influenzato dalla cultura gitana, lo spettacolo è formato dal ballo, dalla musica e dal canto… un canto che ti lascerà con la pelle d’oca.

Spero che l’articolo ti sia piaciuto e che presto verrai qui di persona a vedere uno spettacolo durante la tua vacanza nella Costa del Sol.

Grazie e buon viaggio!

Marta 🙂

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.